Rendi creativo il tuo dolore ( Yoga Reiki Studio Gayatri Monza natyan )

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Rendi creativo il tuo dolore ( Yoga Reiki Studio Gayatri Monza natyan )

Messaggio Da natyan27 il Mar Lug 21, 2015 8:57 am

Rendi creativo il tuo dolore

In un video precedente citai Shakespeare, con l'aforisma "Date parole al vostro dolore, se non volete che il vostro Cuore si spezzi".
Mi è stato chiesto se potessi approfondire il concetto e lo faccio più che volentieri.
Tramutare in parole le sofferenze non significa certo lamentarsi da mattina a sera con chiunque capiti a tiro, servirebbe solo a sfogarsi, ma i dolori rimarrebbero gli stessi, come sovente capita a chi ha come abitudine il riversare di continuo le proprie sventure nelle povere orecchie di chi si sente in qualche modo costretto ad ascoltare, senza tregua, le lagnanze di chicchessia.
Date parole al vostro dolore... cioè rendetelo creativo, formando gruppi di ascolto, scrivendo poesie, canzoni, storie, o tenendo un diario intimo e personale, oppure ancora trasformando in simboli disegnati, quindi dipingendo, ciò che vi fa soffrire.
Non è necessario che siate dei provetti artisti, non dovete vincere un premio letterario, quindi non importa se non sapete scrivere come Shakespeare o dipingere come Picasso, non si tratta di fare qualcosa che debba essere per forza apprezzato dalle masse o da un vasto pubblico.
Serve al nostro Cuore, ai nostri stati d'animo, affinché possano essere dolcemente trasformati.
Se rendo creativa la mia tristezza scrivendo una poesia, per esempio, quella stessa tristezza, che è passata dal mio Cuore alle mie mani e infine ad un pezzo di carta, un computer, o dove preferisco, può tramutarsi in una dolce malinconia, e ciò che è diventato dolce, anziché rabbioso, può trasformarsi ulteriormente in un sentimento positivo.
Lamentarsi tutto il giorno non concede la possibilità di trasmutazione, al contrario, rende sempre più fisse e stabili le proprie lagnanze. Lamentarsi non contiene in sé nessuna creatività, è qualcosa di abitudinario, statico e ripetitivo.
Nello stesso tempo, vivere in silenzio le proprie angosce è altrettanto dannoso, perché ciò che viene represso, prima o poi, esploderà con più forza in altri momenti, e può esplodere contro chi ci vive vicino o implodere con potenza dentro di noi, autodistruggendoci.
E' risaputo, per esempio, che coloro che subiscono attacchi di panico, se non avranno la possibilità di parlarne con qualcuno, e si terranno dentro le loro paure, il risultato non sarà altro che un aumento del panico stesso.
Tramutare in arte le proprie fragilità è liberarsi dall'angoscia senza essere di peso per le orecchie di nessuno, al contrario, ci potrebbe anche essere chi apprezza il nostro stesso dolore perché si rispecchia in esso, leggendoci, od osservando un nostro dipinto, ascoltando una nostra canzone o ammirando un qualunque simbolo creato che rappresenti la nostra sofferenza.
Ricordo che anni fa una scuola elementare fu presa in ostaggio in Russia, dai terroristi, per parecchi giorni. I bambini videro la morte in faccia e subirono angosce tremende. Appena liberati, gli psicologi, li misero subito a disegnare, a creare rappresentazioni di ciò che avevano vissuto. Avevano la necessità di buttare fuori il terrore, affinché il trauma subito potesse essere trasformato e vinto.
Buttare fuori... abbiamo bisogno di buttare fuori... ma non possiamo rovesciare ogni giorno la nostra "spazzatura" su coloro che già hanno tanti problemi... come potrebbero aiutarci?
E' qui che il senso artistico ci può venire in aiuto ...
E' questo che intendeva Shakespeare...
Fate incontri di gruppo dove poter comunicare tra di voi le vostre angosce, cercando insieme le soluzioni anziché sfogarsi e basta...
Scrivete poesie... canzoni... storie... o dipingete...
Fate quello che più è nelle vostre corde...
E piano piano... dolcemente... la tristezza, la malinconia e la rabbia... si tramuteranno in sentimenti elevati... senza avere il tempo di trasformarsi in depressione.

Visita il sito di natyan
http://www.studiogayatri.it


avatar
natyan27
Admin

Messaggi : 251
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 16.07.15

Vedere il profilo dell'utente http://www.studiogayatri.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum