Filosofia Monza: Fare no con la testa! ( Yoga Reiki Studio Gayatri Monza natyan )

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Filosofia Monza: Fare no con la testa! ( Yoga Reiki Studio Gayatri Monza natyan )

Messaggio Da natyan27 il Mer Ago 12, 2015 11:29 am

Filosofia Monza: Fare no con la testa!

Se, durante una conversazione, l’interlocutore che hai di fronte, mentre tu stai parlando, fa “no!” con la testa, muovendola nervosamente a destra e a manca, oppure, se già dopo poche parole da te pronunciate, ti interrompe non permettendoti di concludere il tuo punto di vista, è certo che egli non sta ascoltando te, bensì solo e unicamente se stesso. Se glielo fai notare, il più delle volte lo sentirai rispondere che ha già capito cosa volevi dire, oppure che ti interrompe perché altrimenti non capisce bene cosa intendi fargli notare.
Se veramente ha capito cosa tu intenda dire non significa che ti debba togliere il diritto di esprimerti fino in fondo, poiché anche tu hai bisogno di essere sicuro che l’altro abbia veramente tutte le informazioni necessarie affinché ti possa davvero comprendere.
Se è vero che ti interrompe perché ha bisogno di capire, non ti interrompe contestando quello che dici, bensì facendoti domande sincere di approfondimento prima di farti proseguire. Se dopo poche parole già ti tappa la bocca contestandoti, in realtà non vuole capire ma, più semplicemente, non ha nessuna intenzione di riflettere con la dovuta calma su quanto stai dicendo.
Perciò, dapprima lo ascolterai fino in fondo più e più volte con la preghiera di essere ascoltato quando sarà il tuo turno. Se, nonostante la tua preghiera e la richiesta di rispetto della tua facoltà di esprimerti fino in fondo, il tutto ti verrà negato dal continuo comportamento emotivo del tuo interlocutore, sappi che è come parlare con una persona che abbia un paio di cuffie sulle orecchie. Vede la tua bocca muoversi ma non ti sente, ascolta solo il concerto tambureggiante che ha nella propria mente.
In questo modo non ti potrà mai capire. Non perché non abbia l’intelligenza di comprenderti, bensì perché non ha la pazienza di ascoltarti sinceramente.
Quando glielo farai notare potrà reagire in due modi.
Ringraziandoti, per avergli dato l’opportunità di approfondire con la ragione un problema.
Offendendosi, perché anziché accorgersi della tua buona volontà di trattare una questione per intero, ciò che cercava, nel confronto, era solo l’intento di avere ragione e ottenere un consenso da parte tua.
A quest’ultimo genere di persone, spesso rispondo deridendole: “La prossima volta scrivimi le domande e, già che ci sei, anche le risposte che vorresti avere, così facciamo prima e non si offende nessuno!”
natyan

Tratto dal Corso:
PNF - Diventa Consulente Filosofico
Visita il sito di natyan
http://www.studiogayatri.it/corsi%20psico/PNF.htm


avatar
natyan27
Admin

Messaggi : 251
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 16.07.15

Vedere il profilo dell'utente http://www.studiogayatri.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum