Però la scienza medica ufficiale non lo vuole far sapere! natyan

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Però la scienza medica ufficiale non lo vuole far sapere! natyan

Messaggio Da natyan27 il Ven Set 18, 2015 9:43 am

Però la scienza medica ufficiale non lo vuole far sapere!
(Yoga Reiki PNF Studio Gayatri Monza natyan)

Come un mantra ossessivo viene ormai ripetuto da tutti coloro che propongono un rimedio alternativo, straordinario e miracoloso, capace di curare tutte le malattie: “Guarisce tutto! Però la scienza medica ufficiale non lo vuole far sapere! I medici pensano solo al business e non sono veramente interessati alla salute della gente! La verità viene tenuta nascosta perché altrimenti le aziende farmaceutiche chiuderebbero i battenti e i medici non avrebbero più lavoro! L’inventore di questa nuova scoperta è stato ingiustamente arrestato e radiato dall’albo solo per interessi economici! E’ tutto un magna magna!”
Ora, che ci siano malfattori e disonesti in tutti i campi della vita, compreso quello medico scientifico, non è affatto da escludere poiché è nella natura dell’essere umano. Ci sono e ci saranno sempre politici corrotti, delinquenti, assassini, ladri e filibustieri.
Il problema che si pone è: “Quando escono tutte queste teorie sul complotto della scienza medica ufficiale che vuole solo far soldi, non è che ci venga il sospetto che i soldi li vogliano fare pure quelli delle cosiddette medicine alternative?”
Voglio dire, non mi sembra che producano e lavorino gratuitamente no?
Un po’ di logica?
Prendiamo come esempio una scatoletta che, per mezzo di una matitina, crea scossettine elettriche. La si può costruire con la modica spesa di soli dieci euro e fu creata da una dottoressa (non sarò certo io, nominandola, a farle pubblicità perché lo troverei eticamente scorretto) la quale sosteneva che poteva curare ogni malanno, dal più piccolo al più grande, dal cancro al morbo di Parkinson, dalla semplice febbre alla leucemia. Bastava applicare la matitina elettrica per un quarto d’ora al giorno nei punti giusti.
Come mai non tutti ne sono a conoscenza? Secondo gli illusi sostenitori di tale fantascientifico sistema la risposta è semplice. “La scienza ufficiale è cattiva e non vuole che si sappia!”
Ma come? Se giravano e girano tuttora libri che ne parlano?!
Non è che per caso a qualcuno sia venuto in mente che usando la teoria del “complotto scientifico” si possano più facilmente vendere anche le assurdità più incredibili?
Riflettiamo insieme con attenzione, per cortesia.
La scienza medica è potente e pensa solo al business?
Ammettiamolo pure, diciamo pure che vuole solo e unicamente far soldi.
Che cosa farebbe quindi un’azienda farmaceutica che desidera solo arricchirsi, una volta scoperto che esiste una scatoletta che guarisce tutti da tutto?
Compra la scatoletta, la verifica, la migliora dal punto di vista estetico dandogli anche un’aggiustatina scientifica, registra il marchio, crea un’enorme propaganda e la vende al prezzo che più ritiene concorrenziale sul mercato.
Perché tutto questo non avviene con le balordissime innovazioni e idee che, oggi più che mai, stanno invadendo il mercato delle terapie alternative?
Semplicemente perché Tali innovazioni, appunto, non sono affatto straordinarie e miracolose e non ci si può fare un business senza l’assoluta certezza di perderci la faccia e la credibilità.
Riflettiamo insieme. Un’azienda farmaceutica viene a sapere che esiste una scatoletta che guarisce tutti e, invece di approfittarne, perde anni e anni nei laboratori di ricerca, spendendo, per la realizzazione di un solo farmaco, anche la bellezza di centinaia di migliaia di euro? Avrebbe davvero interesse a nascondere la verità, quando invece, vista la sua potenza economica, ha la facoltà di impossessarsi del prodotto?
A parte il fatto che se davvero sapesse dell’esistenza reale di un “rimedio cura tutto” e tentasse di nasconderlo al mondo, questo sarebbe un reato gravissimo, ma veramente pensiamo che sia possibile tenere nascosto per lungo tempo un metodo di guarigione che costa poco o nulla?
Alcuni scienziati malfattori potrebbero provarci, ma pensiamo davvero che il 90% della classe medica non abbia una propria coscienza e non si ribellerebbe a tale sopruso? O sono tutti delinquenti?
Non ci è mai venuto in mente che ci sono milioni di medici in tutto il mondo che si rifiutano di proporre rimedi e macchinari ridicoli, non perché vogliono tacere la verità, quanto invece perché la loro coscienza gli impedisce di prendere per i fondelli la gente, così come invece fanno, per intento esclusivamente commerciale, gli inventori di rimedi che, guarda caso, curano tutto, ma che all’atto di doverlo provare se la danno a gambe, salvo poi lamentarsi di essere stati denunciati e radiati?
Per ora mi fermo qui. Vi invito solo ad un’ulteriore piccola riflessione.
Quando vi dicono: “Questo rimedio cura tutto ma non te lo vogliono far sapere!” avete mai provato a pensare che se invece c’è qualcuno che ve lo fa sapere, in realtà, dall’altra parte non c’è affatto nessuno che gli sta tappando la bocca? Ci sono molti sistemi per sapere se quel rimedio è davvero miracoloso e  voi, prima di crederci, avete il diritto di chiedere dimostrazione scientifica. Vi rispondono che i test sono stati bruciati dal complotto sanitario? Quindi voi, allora, sareste delle nuove cavie, se compraste il prodotto. A questo punto, anziché comprarlo, visto che dovete fare da cavia, fatevi pagare! Se davvero poi funziona, come diceva Totò: “Glielo pagate domani!”

natyan
http://www.studiogayatri.it


" />
avatar
natyan27
Admin

Messaggi : 251
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 16.07.15

Vedi il profilo dell'utente http://www.studiogayatri.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum