Surya namaskara, Chandra namaskara, Vasant namaskara…chi salutiamo e perché?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Surya namaskara, Chandra namaskara, Vasant namaskara…chi salutiamo e perché?

Messaggio Da surya il Dom Set 27, 2015 8:53 pm


Le mani portate all’altezza del cuore con il capo leggermente chino, dicendo Namaste, Namskar, o Namaskara: un gesto di amicizia e cortesia ma non solo, anche un gesto di gratitudine.
In sanscrito namas significa “saluto riverente, inchino”, che deriva dalla radice nam e significa “piegarsi, chinarsi umilmente”. Il significato che ci trasmette è : “Onoro la luce che è in te” o “Adoro la divinità che è in te”. Namaste ci rammenta che ogni essere, ogni esistenza è sacra.

Nel misticismo indiano è chiamato “Namaskaram mudra”. È simultaneamente un saluto parlato e un gesto, un mantra e un mudra. Il gesto delle mani giunte è chiamato “anjali” (radice anj, onorare, celebrare, ornare), che può rappresentare un cosmo apparentemente duale, oppure, il riunirsi dello spirito e della materia, la mano destra è la natura divina e quella sinistra è la natura terrena.

Il namasté, o namaskar, può esprimere una più profonda venerazione quando si portano le dita delle mani unite alla fronte, tra le sopracciglia, in corrispondenza di Ajna cakra. Un’ulteriore forma di namaste porta le palme completamente al di sopra del capo, in corrispondenza del Brahma-randra, l’apertura del Sahasrara chakra.

Perché allora surya namaskar, chandra namaskar, vasant namaskara (saluto al sole, alla luna, alla primavera) e così via?

Perché salutiamo? Il sole, la luna, la primavera, la terra…ogni cosa, ogni stagione, porta con sé delle qualità che risiedono anche in noi, mostrandoci continuamente la non-separazione…per esempio…quando io saluto la terra quello che in realtà sto facendo è esprimere la mia gratitudine per questa grande madre che mi nutre, che mi accoglie nel suo grembo senza alcun giudizio o condanna…la terra mi accoglie…che io sia un santo o un peccatore, lei mi accoglie…questo è il suo grande insegnamento: imparare che ogni essere è divino, al di là del nome e della forma. Nello stesso modo, quando io saluto il sole, integro in me le qualità maschili della forza, della razionalità, dell’intelletto, lo yang …e così la luna che mi insegna le qualità femminili: l’introspezione, la dolcezza, il mistero…

William Arthur Ward diceva: “Dio ti ha fatto un regalo di 86.400 secondi oggi. Ne hai speso uno per ringraziarlo?”

La Gratitudine migliora il nostro benessere, il livello di buona salute fisica, rafforza le nostre relazioni sociali e produce stati emotivi positivi.

Sii grato dunque … non è mai scontata l’esistenza…

surya – http://www.studiogayatri.it

avatar
surya
Admin

Messaggi : 183
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 15.07.15

Vedi il profilo dell'utente http://www.studiogayatri.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum