Olistici sì! Stupidi no! (Studio Gayatri Monza)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Olistici sì! Stupidi no! (Studio Gayatri Monza)

Messaggio Da natyan27 il Gio Feb 25, 2016 3:53 pm

Olistici sì! Stupidi no!
(Segreti – Trucchi – Misteri – Truffe – Menzogne e Verità del Mondo Olistico)
Di natyan
http://www.studiogayatri.it

Numero Uno
Don Chisciotte e la New-Age Americana

Lascia perdere natyan! Non ti ci mettere con queste cose! Lo sai che alla maggior parte delle persone piacciono le bugie di comodo e rifuggono dalla realtà, non fare il Don Chisciotte! Non lo conosci il detto latino? “ Vulgus vult decipi, ergo decipiatur!” Il popolo vuole essere ingannato, quindi, inganniamolo!
Quante volte me lo sono sentito ripetere questo famoso aforisma del Cardinale Carlo Carafa (1517 – 1561) e quante volte sono stato combattuto tra il tacere o, più eticamente, parlare!
So perfettamente che si diventa impopolari ad essere sinceri ma quando ho iniziato il percorso olistico ero pieno di belle speranze, di sogni, credevo che tutti coloro che si innamoravano delle culture antiche fossero veramente intenzionati ad aiutare la gente, piuttosto che a trasformare in business qualunque credenza. Senza tacere il fatto che di antico, in certe “saggezze popolari” non c’è proprio nulla, anzi, il più delle volte si usa il mistero del passato solo per inventare una ciarlataneria moderna, creata di punto in bianco da un giorno all’altro.
Il Don Chisciotte non vorrei proprio farlo, ma il Cervantes sì!
Lo scrittore spagnolo (1547 – 1616) era stanco di leggere romanzate di soli grandi eroi e stupende principesse, di guerrieri invincibili e di castelli sfarzosi, di grottesco surrealismo fiabesco e fantasie alimentatrici di inutili ed evanescenti nobili speranze.
Decise così di creare un romanzo con una figura perdente, Don Chisciotte, appunto, seguito da altre figure altrettanto fallimentari; non più scudieri fedeli ed arditi o meravigliose principesse pronte a morire per i loro eroi, bensì un Sancho Panza sbiadito, ignorante e affamato e una contadinotta, Dulcinea, dai modi rozzi e nemmeno tanto bella.
Tutti pensarono che quel romanzo non avrebbe avuto successo poiché non soddisfaceva i sogni della maggior parte di coloro che sapevano leggere, eppure, dei romanzi dell’epoca, è forse l’unico di cui ancor oggi si parla, si fa cinema e teatro, si studia nelle scuole e non se ne contano più le repliche e le riedizioni, per quanto sono numerose.
Qualcuno mi sa dire il perché?
Semplice! Cervantes seppe cogliere il vero, ciò con cui il popolo poteva davvero identificarsi e cioè un mondo di illusi, poi delusi, consapevoli di essere stati ingannati dai sogni, pur mantenendo fede al fatto che sognare ed ingannarsi da soli ha comunque un certo senso di utilità.
La speranza aiuta a vivere ma i miracoli e gli eroi non esistono, a meno che non vogliamo ammettere che il vero miracolo siamo noi che, nonostante tutti i drammi della vita, continuiamo con eroismo vero a sopravvivere.
La letteratura sembra non essere cambiata dai tempi di Cervantes. Sfilano, come militari ad un giuramento costante, i soliti slogan psichedelici: “Il guerriero della luce non si abbatte mai! Se vuoi puoi! In due giorni ti risolvo tutto! In una settimana guarisci dal peggiore dei mali!” e chi più ne ha, come si suol dire, più ne metta. Una letteratura di nuovi eroi, del mondo della salute naturale, è nata per fare illudere milioni di persone le quali, alla fine della storia, rimarranno senza castelli, senza principi o principesse, senza regni e, magari, più malati di prima.
E se Don Chisciotte combatteva contro i mulini a vento, il mio personaggio (che sarei io) combatterà contro la New-Age americana e contro tutti i ciarlatani che, con la scusa del naturismo e delle terapie olistiche, vogliono venderci a caro prezzo invenzioni eroiche capaci di guarire, a dir loro, malattie incurabili con estrema facilità.
Il mio Don Chisciotte anti-new age si è chiesto principalmente perché mai i “guaritori e guru” americani prediligano tanto il nostro paese per proporci l’inverosimile.
La risposta è contenuta nei loro giornali o libri più venduti: “Gli italiani sono ignoranti e pieni di superstizioni, credono agli amuleti, ai malocchi, ai guaritori imbonitori, ai fantasmi, alle pozioni miracolose, ai cartomanti, ai chiromanti, ad ogni sorta di reliquia e sono disposti a qualunque sacrificio pur di ottenere un miracolo!”.
Questo scrivevano e scrivono di noi ancora oggi, tutto documentabile facendo una seria ricerca tra la letteratura in internet.
Forse non si sono tutti resi conto che l’America è la patria delle “credenze” più strampalate, tanto che spesso viene invasa da nuovi Messia, al seguito dei quali si aggiungono un numero infinito di adepti.
Non ultimo il Rev. Moon che, proprio grazie all’America, si arricchì a dismisura dichiarando di essere il “Signore del Secondo Avvento” e cioè colui che avrebbe portato a termine la Missione di Gesù Cristo, incaricato durante una “visione mistica” proprio dal Cristo in persona. Se ancora non lo sapete, oggi, grazie al coreano Rev. Moon, non esiste più il peccato originale. Voi mi direte che con il battesimo lo si elimina facilmente. Se così fosse come si spiegherebbe (e in questo caso come dare torto al reverendo) che due cristiani battezzati, quindi senza più peccato originale, mettano al mondo figli, trasmettendo loro ciò che non dovrebbero più avere, proprio grazie al battesimo? Geneticamente è inconcepibile, quindi ecco che ora, grazie al “Signore del Secondo Avvento” è sufficiente che vi uniate alla sua setta e, liberati definitivamente dal peccato originale, in futuro, non dovrete più battezzare nessuno. Lui sì che è in grado di debellare l’errore di Adamo ed Eva una volta per tutte, e negli Stati Uniti ha avuto un enorme successo.
Di tali fantomatici “Salvatori” l’America ne è piena ma tant’è, visto che gli italiani vengono descritti come se avessero il primato della creduloneria, si sono detti: “Perché non andare in Italia a proporre psichedeliche innovazioni creando un mercato colossale grazie alla sapienza dei nostri cultori del marketing americano?”
Mi dispiace doverlo ammettere, ma su molte cose hanno avuto ed hanno ancora ragione, siamo davvero in troppi a berci di tutto, perché se così non fosse, non mi sarei certo messo a perder tempo nei panni di un Don Chisciotte, o di un Cervantes, decidete voi lettori di quali panni rivestirmi, creando una specie di contro-informazione olistica pur essendo io stesso a favore di alcuni percorsi di crescita naturale interiore.
Ma attenzione!
Una cosa è essere olistici e ben altra stupidi!
Nasce così, con questo Primo Numero, la rivista GRATUITA “Olistici sì! Stupidi no!” che avrà lo scopo di far chiarezza su cosa sia veramente il mondo olistico, di modo che si possa ottenere una consapevolezza maggiore, atta a far prendere con lucidità le decisioni di seguire una strada piuttosto che un’altra, di fare un corso piuttosto che un altro, di comprare un prodotto piuttosto che niente o un altro ancora.
Se desiderate essere informati sui successivi numeri ed ottenerli gratuitamente scrivetemi al seguente indirizzo: info@studiogayatri.it sarò ben lieto di accogliere le vostre richieste.
Per ora mi fermo qui. Mi preme solo informarvi che tratteremo un po’ di tutto dall’omeopatia, alle regressioni delle vite precedenti, dalla visione dell’aura all’alimentazione, dai chakra, i meridiani o l’agopuntura, ai rimedi naturali, dallo yoga al reiki, dallo shiatsu ai fiori di Bach, insomma, vedremo insieme un po’ di tutto e lo vedremo con mente ferma, logica e razionale. In poche parole cercheremo di scoprire insieme dove vi sia realismo e dove si nasconda il falso, il trucco o l’imbroglio, se non addirittura la truffa.
Buona continuazione!

natyan
http://www.studiogayatri.it


natyan27
Admin

Messaggi : 251
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 16.07.15

Vedere il profilo dell'utente http://www.studiogayatri.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum