Come in una Fiaba (Le Non-Poesie di natyan)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come in una Fiaba (Le Non-Poesie di natyan)

Messaggio Da surya il Lun Lug 20, 2015 11:38 am

Come in una fiaba, da fanciullo immaginavo una Mano Divina che spegnesse le stelle, come a soffiar di candela, e accendesse il sole del mattino.
Chissà se Dio, mi domandavo, avrà davvero un Suo modo di pensare, o se piuttosto io lo stavo vestendo con i miei pensieri, dicendo poi: "Guarda che son Tuoi!"
Come gli innamorati che, non sapendo di essere corrisposti o meno, si immaginano di essere adorati e desiderati dai propri amati... senza che gli amati... a loro volta... nulla sappiano di quell'amore.
Com'è incauto e avventato il sognatore che fugge da se stesso rifugiandosi nelle proprie illusioni.
Ad ogni passo inciampa nella derisione del contabile, ragioniere di ogni anima, dove i conti tornano sempre.
Poveretto il sognatore...
Tutti corrono e lui si attarda...
Gli altri hanno già finito...
E lui deve ancora iniziare...
Per un capriccio della sorte fa all'amore con i suoi sogni e le sue astuzie interiori lo costringono ad illudersi per l'eternità.
Ma com'è bello il sognatore... se sa sognare davvero... e com'è noioso il falso sognatore... che dice di affidarsi a Dio... per poi controllare ad ogni passo... se Dio si occupa veramente di lui.
Colui che sogna davvero è un fanciullo perenne...
Che continua a sorridere cercando di scoprire il punto di vista di un fiore.
Il falso sognatore... scrive storie d'amore... che dentro non sente.
Come in una fiaba... tutti e due immaginano...
Ma uno è felice...E l'altro è triste...

natyan

" />
avatar
surya
Admin

Messaggi : 183
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 15.07.15

Vedi il profilo dell'utente http://www.studiogayatri.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum